normal_Nanomadonnna.jpg

normal_Nanomadonna bambino.jpg

madonna stella nano.jpg

Nano-Art

La Nano-arte supera la percezione naturale. prima la fisica quantistica formalizzava la conoscenza del microcosmo con formalità matematiche, mentre la dimensione nano-strutturale della manipolazione della materia, riacquista per definizione la necessità di descrizione di forme che in vero risultano essere di per se stesse sincretiche a carattere autogenerativo della visione

La costruzione di strutture atomico-molecolari su scala nano-metrica tra 20 e 100 nm, (1 nanometro (nm) = 1 millimicron = 1/milionesimo di millimetro), e un livello di estrema miniaturizzazione dei materiali ha reso possibile realizzare lo sviluppo di varie sofisticate tecniche di microscopia elettronica e di ricostruzione computerizzata delle immagini. Per avere un’idea di quali siano le dimensioni trattate dalla nanotecnologie rammento che la larghezza del DNA è di circa 2.5 nm, circa equivalente alla lunghezza di una catena di atomi di carbonio, e 1.nm equivale circa alla lunghezza di una serie di 10 atomi idrogeno.
Le nano strutture utilizzano sistemi di auto assemblaggio (o di auto-organizzazione) della materia basati sulla sintesi di formazione di legami chimico-fisici di varia natura come quelli ionici di accrescimento di cristalli tridimensionali, di formazione di reticoli bidimensionali connessi a legami covalenti o aggregazioni colloidali e così via (per esempio, nano-tubi cilindrici (3) , nano-fibre, colloid’s clusters ecc.), ovvero nano-fili di atomi di silicio con proprietà innovative della banda di conduzione di tipo metallico.
La ricaduta e l’impatto delle nano-tecnologie e dei loro sistemi di directed self-assembly sull’economia e sulla società hanno molteplici prospettive tecnologiche sia nella produzione di materiali fisici e bio-tecnologici sia nelle tecnologie informatiche, che non sono solo dovute al basso costo a regime di sistemi miniaturizzati, ma principalmente al cambiamento e potenziamento delle funzionalità dei nano-materiali, che pur microscopici, possono avere contemporaneamente flessibilità elevata e durezza maggiore del diamante, mentre altre proprietà di informazione a distanza derivanti dal confinamento di nano-strutture fanno seguito alla loro straordinaria natura quantistica.