Manzoni big.jpg

fondazione Tito Balestra Onlus


GIOVEDÌ 30 OTTOBRE 2008 ORE 21
Castello Malatestiano di Longiano (FC)

Marco Sangiorgi
Presenta

Gian Ruggero Manzoni
L’ombra della parola
Mostra incontro con l’autore

Giovedì 30 ottobre 2008, alle ore 21, presso la ex chiesa Madonna di Loreto del Castello Malatestiano di Longiano, lo scrittore e pittore Gian Ruggero Manzoni, colloquiando con il critico letterario Marco Sangiorgi, parlerà del suo impegno nel mondo dell’arte e della letteratura come artista di coraggio che da sempre sfida il lato oscuro della creatività e dell’esistenza per ricercare in quell’ombra una possibilità di riscatto. L’appuntamento si inserisce fra gli incontri all’interno della rassegna di arte, letteratura, poesia e musica Sagge sono le Muse -  intermezzo 2008  a cura di Flaminio Balestra e Massimo Balestra. Sostengono il progetto i soci onorari della fondazione (Ceisa Costruzioni, Gruppo IVAS, La Gommaria, Isoltema, Ren,Technogym).
Nella mostra, che avrà la durata di una sola sera, saranno esposte alcune opere pittoriche realizzate per l’occasione.
Fra le altre sue opere letterarie sarà dato particolare risalto al suo ultimo lavoro, L’albero di Maehwa, Il Filo edizioni, Roma, 2008. “Un romanzo intenso in cui una Rimini invernale, ormai preda di bande criminali e lupi giunti dai quattro angoli del pianeta, si ammanta di tragedia. Una provincia ipocrita e omertosa diviene affresco graffiante di un’Italia di inizio millennio in cui un nobile decaduto, un allenatore di boxe, cinque giovani boxeur ‘migranti’, una affascinante ragazza algerina e due mafiosi russi di particolare e fine erudizione s’incontrano e si scontrano alla ricerca disperata di un’identità e di un valore”.

 

Biografia
Gian Ruggero Manzoni è nato nel 1957 a San Lorenzo di Lugo, in Romagna, ove tuttora risiede. Poeta, narratore, pittore, dalla vita oltremodo avventurosa, ha al suo attivo numerose pubblicazioni fra le quali ricordiamo: Pesta Duro e Vai Trànquilo/Dizionario del linguaggio giovanile (Feltrinelli, 1980), Il dolore (Scheiwiller, 1991), Caneserpente (Il Saggiatore, 1993), Peso Vero Sclero (Il Saggiatore, 1997), Il morbo (Diabasis, 2002), Gli addii (Moretti e Vitali, 2003), Oltre il tempo (Diabasis, 2004), La banda della Croce (Diabasis, 2005), Scritture scelte – volume I e II (Edizioni del Bradipo, 2006). Per anni ha diretto la rivista di letteratura e arte “Origini”. Con Gianni Celati e Ermanno Cavazzoni ha collaborato alla realizzazione dell’almanacco di prose Il semplice (Feltrinelli). Sue opere sono state tradotte in Germania, Gran Bretagna, Grecia, Francia, Spagna, Irlanda, Argentina, Uruguay.

macolino.jpgmacolino.jpgmacolino.jpgmacolino.jpg

Il 7 novembre prossimo, nell’ambito del cartellone teatrale 2008/09 del Teatro Savoia di Campobasso, andrà in scena lo spettacolo “IL SONNO DI MACBETH”.
Il testo (dal Macbeth di W. Shakespeare) è stato riscritto per l’occasione dal poeta, pittore e teorico d’Arte ravennate Gian Ruggero Manzoni, e sarà da me diretto.
I movimenti di scena, sono affidati alla coreografa romana Giovanna Summo.