aprile 2016


 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quindicesima edizione di Ti Racconto un libro per la direzione artistica e organizzativa di Brunella Santoli

Per Mario Luzi i titoli sono come dei mantra che vengono da lontano, così è di sicuro per Ti racconto un libro – Laboratorio permanete sulla lettura e sulla narrazione- ideato, organizzato e programmato da Brunella Santoli per la ULI Unione Lettori Italiani. “… è emozionante scoprire in quali e quanti modi la letteratura, nella pluralità delle sue espressioni, possa esprimere la sua forza e affermare la sua visione della memoria, della realtà, della vita, riuscendo a realizzare una forte relazione tra gli autori e il pubblico dei lettori” in questa frase la Santoli esprime  la quintessenza stessa della proposta culturale, alla sua quindicesima edizione, e conferma l’attenzione a “ intercettare e recepire le istanze attuali, le più vive nel dibattito culturale”. Fedeli a questa idea portante gli incontri già realizzati e quelli futuri, tutti improntati a un continuo colloquio creativo e riflessivo su temi di scrittura/e che vedono il lettore al centro di  scoperte e di  conferme. Tra le occasioni recenti la presentazione del libro Un bacio e del film ispirato al libro di Ivan Cotroneo che, presente alla manifestazione, vivacizzata dai numerosi ragazzi presenti, in assorto silenzio nell’ascolto appassionato /appassionante del regista- scrittore proprio perché recepito e percepito autentico e vicino, si conferma autore di storie che nell’attualità propongono i temi dell’esistenza umana e soprattutto di sentimenti/ emozioni/ affetti. Una frequentazione continua e fruibile di scrittori divenuti nel tempo assidui e propositivi quali Antonella Cilento, Ivan Cotroneo, Antonio Pascale, Diego  De Silva (anche nella giuria del Premio Letterario Michele Buldrini), ideazioni specifiche come il Pugilato Letterario, un  corso per scrivere storie quale Speranze e Romanzi, condotto dalla Cilento e la proposta di libri e di autori veicolanti argomenti e storie in stretta connessione con i nostri tempi “ indecifrabili” caratterizzano Ti racconto un libro  che  coinvolge per un anno intero un pubblico sempre più numeroso e attento. “  All’interno di un percorso consolidato, la Fondazione Molise Cultura è da due anni, attraverso un rapporto di convenzione, il quadro di riferimento istituzionale, in una logica di continuità con il passato, ma anche di alterità ed innovazione, a partire dagli spazi…” così scrive la presidente Antonella Presutti riferendosi anche al Palazzo GIL, ospitante gran parte degli incontri. Ti Racconto un libro infanzia, altra ideazione di Brunella Santoli, che conferma il mantra del titolo con questa attenzione totale alla crescita personale e specifica di ogni lettore  sin da piccolo, concretizza interessi e collaborazioni con autori e illustratori di racconti per l’infanzia  con una agenda di appuntamenti  rivolti ai piccoli fruitori di cultura in un percorso che si snoda in più mesi e in più occasioni creative.  info@unionelettoritaliani.it

Maria Stella Rossi

 

 

 

 

Terza edizione per il Premio L’Iguana- Omaggio ad Anna Maria Ortese- Castello di Prata Sannita, ideato da Esther Basile, Maria Stella Rossi e Lucia Daga in occasione del centenario dalla nascita della Ortese, considerata una delle scrittrici più significative della letteratura europea del Novecento. Il Concorso quest’anno si avvale anche della collaborazione con l’Istituto di Cultura armena di Istanbul con la presenza dell’arcivescovo professor Boghos Zekiyan. Per ricevere il bando si può scrivere a ester.basile@libero.it; marystel8@gmail.com

 

 

BANDO DI CONCORSO

PREMIO CASTELLO DI PRATA SANNITA

L’IGUANA omaggio ad Anna Maria Ortese

In Gemellaggio con Istituto di Cultura armena di  Istanbul-

Prof. Boghos  Zekiyan

Egida

ISTITUTO ITALIANO PER GLI STUDI FILOSOFICI di NAPOLI

IDEAZIONE E PROGETTAZIONE:

Lucia  Daga- Esther Basile- Maria Stella Rossi

III  EDIZIONE  2016

Narrativa- saggistica; poesia edita e poesia inedita; cortometraggio; fotografia; musica

Sotto l’Egida del Parlamento Europeo

Patrocinio Morale della Presidente della Camera

 

 

La rete delle Istituzioni  creata dalla Associazione Eleonora Pimentel  di Napoli e  l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli conosciuto nel mondo, celebrano l’importante scrittrice ANNA MARIA ORTESE, e ci conducono alla realizzazione del Premio letterario giunto alla III Edizione nel Castello della famiglia Daga Scuncio, che custodisce e irradia  storia, atto a coniugare l’importanza della Cultura e della Memoria.

Abbiamo per questo realizzato quella sinergia necessaria fra ospiti italiani e stranieri nella convinzione che il Dialogo sia l’unica possibilità per una vera democrazia.

Abbiamo scelto per questo-  Progetto  il TITOLO : L’IGUANA

L’iguana, in natura, è un essere dall’aspetto assai poco attraente.

Nelle pagine di Anna Maria Ortese, invece, essa diventa ibridazione mitica e assume l’aspetto, umano e zoomorfo assieme, della protagonista dell’omonimo romanzo.

L’iguana è figura densa di pietà e di emozioni, che cela, tra le sue grinze e le sue squame assunte a valore di rughe di donna partecipe e dolente, tutto il pudore di teneri sentimenti e  tutta la consapevolezza penosa della sofferenza della vita.

Questa nuova figura mitica diventa emblema di tutte “le creature belle che pure ci sono,( ma che) noi conosciamo poco, troppo poco”.

Queste “creature”, dunque, al di là del loro aspetto esteriore, sono l’unica difesa dell’umano contro un mondo disattento e superficiale, che si rivela essere sempre più, come ci indica ancora l’Ortese, “ una forza ignota, tremenda, brutale.”

Per tale motivo ci piace assumere proprio l’ “iguana” come simbolo cui intestare il nostro Premio di Arte e di Poesia.

Essa saprà accompagnarci nell’intento di contrastare l’agguato della nuova barbarie che mercifica la Parola, che la rende asservita all’amplificazione dei mass-media nell’assenza di un nuovo serio e libero statuto critico. Ci aiuterà, così, a vincere la disattenzione  crescente per la riflessione del profondo, che tanto allontana dalla più autentica cifra dell’humanitas e dell’impegno civile.

 

 

 

 

 

 

ISTITUTO ITALIANO PER GLI STUDI FILOSOFICI

ASSOCIAZIONE CULTURALE ELEONORA PIMENTEL – NAPOLI

COMUNE DI PRATA SANNITA (CE)

in rete con :

Patrocinio della Presidenza della Regione Molise

Biblioteca Nazionale di Napoli

Archivio di Stato di Napoli  – Direttrice Imma Ascione

Soprintendenza Archivistica per la Campania

Soprintendente Maria  Luisa Storchi

Teatro San Carlo-  referente Emanuela Spedaliere

Associazione Dimore Storiche Italiane,

Sez. Campania – Marina Colonna

Sezione UNESCO- Caserta- Jolanda Capriglione

FAI Campania –Presidente  Maria Rosaria De Divitiis

Ass. Artistico Culturale delle TERRE di GIOTTO e dell’ANGELICO– Firenze

Espansioni – Ester Pacor – Trieste

La Tela del Mediterraneo-Napoli-

Archivi Fotografici e Video dell’Istituto Italaino Studi Filosofici:

Referente Rosy Rubulotta

Regione Molise Servizio Innovazione, Ricerca e Università

Biblioteca dell’Abbazia benedettina di San Vincenzo al Volturno – Is

Associazione culturale Promozione Donna- Is

Adiform- presidente Emilia Petrollini- Isernia

Lyons- di Isernia

Rotary Isernia-Gabriella Marinelli

Cafè Philo-Napoli Rita Felerico

Casa Internazionale della Donna – Roma

Centro Studi Alto Molise – Agnone

Pontificia Fonderia Marinelli – Agnone

 

 

Art.1)

SEZIONI

Il concorso,  si articola in sei  sezioni:

Scadenza  10 Maggio   2016

Premiazione 26 Giugno 2016 nel Castello di  Prata Sannita  ore 11,00

Sezione Poesia edita e inedita;

 

Silloge poetica edita a partire dal 1 Gennaio  2015 in 8 copie;

Poesie inedite in numero di 8 copie;

Presiedono  la Giuria della Sezione poetica:

ELIO PECORA-ROBERTO DEIDIER

Componenti la Giuria :

Lucia Stefanelli Cervelli – Bruno Galluccio – Rita Felerico- Esther Basile – Cinzia Dolci – Adriana La Volpe-Beatrice Tassara

Sezione narrativa e saggistica (italiana ed estera)

Si partecipa inviando 6 copie del libro editato a partire dal  1 gennaio 2015

Presiedono la Giuria :  Gerardo Marotta- Barbara Alberti - Marosia Castaldi-Gabriella Fiori- M.Bhogos Zekiyan- Massimiliano Marotta

Componenti La Giuria:

Saggistica: Iaia De Marco-Vittoria Franco-Margherita Pieracci Harwell–Arturo Martorelli-Anna Maria Carloni-Adriana Buffardi

Componenti la Giuria Narrativa:

Rosy Rubulotta – Gioconda Marinelli – Maria Stella Rossi -  Esther  Basile – Maria Gaita – Rosy Selo- Maria Ester Mastrogiovanni.

 

 

D) Fotografia, a tema Il Mediterraneo e Tema Libero

Presiedono  la Giuria :  Luisa Festa- Rosy Rubulotta

Componenti la giuria:

Roberta Isidori –  Vittorio Scuncio  –Luciano Basagni- Eduardo de Vincenzi- Elio Scarciglia-Alessandra Di Tommaso

Il supporto su pannello  rigido sarà richiesto in un secondo momento dopo la valutazione, ai 3  vincitori segnalati per l’esposizione;

Ogni concorrente potrà partecipare con un massimo di due fotografie (a  colori        bianco e nero)in formato 20×30 spedite tramite mail al seguente indirizzo:

invio jpg a ni8855@yahoo.it

e per posta come da bando su DVD

 

 

E) Composizione musicale  sul tema del Mediterraneo

Presiedono la giuria: Nicola Rando- Walter Santoro- Anna Grazia Nicolai

Componenti la giuriaSusanna Canessa  (violoncellista) – Carla Conti

(Conservatorio di Santa Cecilia- Roma) –  - Marcello Appignani -(Chitarrista)- Giulia Capolino- (Cantautrice)

Ogni concorrente potrà partecipare con 3 composizioni  da inviare su supporto CD o DVD. I Cd o dvd  dovranno essere in 8 copie.

 

 

F) Realizzazione di un  corto-video, a tema libero. Durata massima 30 minuti.

PRESIEDE LA GIURIA: Alfredo Baldi

Componenti Giuria: Carlo Damasco- Antonio Picariello- Rosy Rubulotta – Arturo Martorelli –  - Vittorio Scuncio – Teresa Mangiacapra-

Grazia Morace-Elio Scarciglia

-    Da inviare in formato dvd. copie 8;

 

N.B.  Per tutti i partecipanti alle varie Sezioni in oggetto è necessario allegare il curriculum europeo supportato da scheda identificativa con generalità,residenza,tel. e mail ed Accettazione della Modalità Bando

Art. 2) MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

 

Ogni concorrente potrà partecipare ad una sola sezione seguendo le sotto elencate modalità:

 

Gli inediti Poesie   dovranno  essere inviati in busta chiusa in n° di 8 copie  di cui 7 anonime e UNA  firmata, in calce i dati personali completi.

Dovranno inoltre pervenire le poesie anche tramite e-mail a ester.basile@libero.it

 

Per la Silloge poetica Copie 8 sempre per posta a Esther Basile-Via Camaldolilli 24 Napoli 80128

 

Per la sezione C)

Sezione Saggistica – invio di 5 Libri; Regolare Spedizione per Posta

 

La Proiezione dei Corti avverrà al Castello

 

 

ART. 3)  SCADENZA

 

Le opere concorrenti dovranno pervenire improrogabilmente entro la data del

Giorno 10  Maggio  2016  ( farà fede il timbro postale di partenza ).

 

 

ART. 4) REQUISITI DI AMMISSIBILITA’

Le opere partecipanti al concorso devono essere edite, inoltrate secondo le modalità indicate e pervenute entro la data di scadenza indicata.

Nessun testo sarà restituito né ceduto a terzi.

 

ART. 5) TUTELA DEI DATI PERSONALI

Ai sensi della Legge 675/96, i dati personali dei partecipanti saranno utilizzati esclusivamente ai soli fini del concorso. Tali dati non saranno comunicati o diffusi a terzi a qualsiasi titolo.

Ogni autore con la sua partecipazione e la firma sul proprio testo concede tacitamente il trattamento dei dati personali secondo le disposizioni della attuale normativa LEGGE sulla PRIVACY. Si ribadisce che i dati degli autori non verranno ceduti a terzi a nessun titolo ma usati unicamente nell’ambito del Concorso . L’organizzazione si riserva la facoltà, se obbligata per cause di forza maggiore, di apportare modifiche alle procedure e ai tempi qui indicati. La partecipazione al concorso implica la piena accettazione di tutti gli articoli del presente bando e con essa gli autori dichiarano tacitamente che le opere presentate sono frutto della loro creatività e che quindi non sono plagi o rielaborazioni di altri autori sollevando gli organizzatori da qualsiasi responsabilità. L’operato della giuria è insindacabile.

Per ulteriori informazioni: dott.ssa Esther Basile –  ester.basile@libero.it  e     ni8855@yahoo.it

 

 

ART.6) MODALITA’ di SPEDIZIONE

Gli elaborati dovranno essere spediti in busta o pacchetto postale chiusi entro la data indicata – farà fede il timbro postale di partenza -

dr.ssa Esther Basile – Presidente  Associazione Eleonora Pimentel

Via Camaldolilli  24 – Napoli – 80128

 

Quota di partecipazione  al premio di euro 20 da inserire nella busta di spedizione.

Settore Comunicazione e diffusione del Premio:

Carmela Maietta – Giornalista de Il Mattino – Napoli

Tiziana Bartolini – Rivista Noi Donne – Roma

Francesca Pacini – Roma – La stanza di Virginia

Maria Stella Rossi-  Il Quotidiano del Molise(in tandem con il Messaggero)

Rivista D’Abruzzo – Edizioni Menabò

Criticart web magazine- Dir.- Antonio Picariello

Il Colibrì magazine

Gambatesaweb

AltoSannio

Teleaesse

Restoalsud-tiscali

L’Eco del Molise-

Enneti dir. Angela Matassa

Il Ponte Italo- americano-USA- Responsabile in Italia Mara Corfini

Julio Beprè- Buenos Aires- Argentina

Lidia Raiola- Pescocostanzo (AQ)

 

 

ART: 7) PREMI

Saranno assegnati per ogni sezione riconoscimenti personalizzati:

pergamene, libri e oggetti di rinomata produzione artistica –Campane Pontificia Fonderia Marinelli e produzioni d’Arte dello Studio Zaccarella e di Santillo Martinelli.

SI PRECISA CHE I PREMIATI DOVRANNO RITIRARE PERSONALMENTE IL PREMIO.

 

E’ prevista – con modalità da concordare -  per i primi  vincitori di ogni sezione una serie di scambi  culturali, organizzata fra Prata Sannita, Narni, Isernia e Nola  con visita alle Basiliche di Cimitile. In calendario la presentazione del libro vincitore, della silloge poetica e la proiezione del corto vincitore presso l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici con sede in Napoli.

 

I premi saranno ritirati personalmente da ciascun vincitore; è ammesso – per impedimento- il ritiro tramite delega scritta che dovrà pervenire presso lo stesso indirizzo a cui vengono spedite le opere in concorso almeno 10 giorni prima della cerimonia di premiazione. In nessun caso è prevista la spedizione dei premi.

 

 

ART. 8  ) LUOGO E DATA DELLA PREMIAZIONE

La Giuria si riunisce a Prata il 25 giugno 2015 nel  pomeriggio a partire dalle 16,00

LA PREMIAZIONE avverrà nel Castello di Prata Sannita a partire dalle  ore 11,00 del  26  giugno 2016

 

 

Degustazione Vini – a cura di

Alessandra Di Tommaso e Carlo Zucchetti – (Montefiascone)

Campi  Valerio – (Monteroduni- Isernia)

Confetti Papa – Monteroduni- Is

Caseificio Di Nucci – Agnone- Is

 

La Cerimonia vedrà la partecipazione di attrici, attori e musicist e musicologhi  di chiara fama

 

Anna Maria Ackermann

Milena Vukotic

Lucia Stefanelli

Arnolfo Petri

Riccardo De Luca

Annalisa Renzulli

Edoardo Siravo

Maurizio Santilli

Susanna Canessa e Monica Doglione-musiciste

Al sax il maestro Nicola Rando

Lino Blandizi, Anna Grazia Nicolai- chitarra e voce

Giulia Capolino voce

Laura Valente-Musicologa con  Evento Video proiezione su Caruso

 

Editori e Librerie presenti

Edizioni Alieno – Francesca Silvestri-Perugia

Edizioni  Terra d’Ulivi- Elio Scarciglia  –Lecce

Homo Scrivens- Aldo Putignano-Napoli

Libreria IL Pavone-Fondi

Libreria EvaLuna- Napoli

Rivista Noi Donne-Tiziana Bartolini- Roma

La stanza di Virginia Woolf – Francesca Pacini-Roma

Edizioni Menabò- Gaetano Basti- Ortona

Libreria Rita Della Corte- Isernia

Raffaelli Editore- Rimini

Edizioni Jacobelli-Roma

 

 

 

 

Comunicazione Presieduta da Carmela Maietta –Il Mattino

Videoriprese a cura di Rosy Rubulotta

 

ART.9) PARTECIPAZIONE ALLA CERIMONIA DI PREMIAZIONE

 

Ciascun partecipante vincitore  è invitato a presenziare alla cerimonia conclusiva di premiazione. Nel caso in cui i vincitori e selezionati al premio abbiano ricevuto comunicazione relativa al luogo ed alla data della premiazione, gli stessi sono pregati di confermare agli organizzatori, con e-mail o telefonata, la loro presenza alla cerimonia finale.

 

ART.10)  GIURIA

 

LA GIURIA  che esaminerà i lavori è composta da esperti del mondo della cultura;

Il giudizio della giuria è insindacabile e inappellabile; ad essa spetta pronunciarsi sui casi controversi e su quanto non espressamente previsto dal presente regolamento.

 

ART.11) ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO

La partecipazione al Premio implica la conoscenza e l’accettazione di tutte le clausole del presente regolamento.

 

ART.12) INFO e COMUNICAZIONI

 

Ai vincitori sarà data comunicazione a mezzo posta, telefono o indirizzo di posta elettronica. Per eventuali comunicazioni o richiesta di informazioni contattare:

 

Esther Basile                                           ester.basile@libero.it

Maria Rosaria Rubulotta                                 ni8855@yahoo.it

Maria Stella Rossi                                   marystel8@gmail.com

 

Farà fede la data del timbro postale. Gli autori – se è loro possibile – sono pregati di inviare le composizioni con un congruo anticipo, onde facilitare le operazioni di segreteria. Si ringrazia vivamente per la collaborazione!   I Presidenti della Giuria saranno ospitati  in Prata Sannita .

 

Saranno indicate le residenze in prossimità del Castello, per il pernottamento del 25 giugno, con prezzi agevolati a chi ne faccia richiesta.

 

Accoglienza a cura di Martina Tarallo-(Scienze del Turismo) e Carmen Di Nota

P.S.  Qualsiasi variazione o aggiunta sarà comunicata tempestivamente.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Francesco Guadagnuolo: Oceani – quattro quadri per quattro movimenti

In occasione dell’Anno degli Oceani (1998), proclamato dall’ONU, l’artista Francesco Guadagnuolo ha prodotto quattro opere pittoriche: “Oceani: quattro quadri per quattro movimenti” con la collaborazione del compositore Franco Mannino che gli ha fornito gli spartiti autografi della sua Sinfonia degli Oceani, op. 322 dedicata a Elisabeth Mann Borgese fondatrice dell’International Ocean Institute di Malta.

L’artista è sempre stato sensibile alla tutela dell’ambiente in merito ai pericoli che incombono sul nostro pianeta Terra, come il buco di ozono, così per l’effetto serra, le modificazioni genetiche, la scomparsa di forme di vita, l’impoverimento dei Paesi bisognosi per la promozione di un’economia equa. Dal 1997 Guadagnuolo è stato chiamato come artista al Senato per L’Intergruppo Parlamentari per il Giubileo per il quale ha realizzato diverse opere, tra le quali l’opera “Il Debito Estero” – verso una nuova solidarietà, consegnato al Segretario Generale delle Nazioni Unite Kofi Annan. L’opera è esposta permanentemente nella prestigiosa Sede dell’ECOSOC del Palazzo di Vetro di New York, dedicata alla promozione dell’economia e all’avanzamento dei Paesi bisognosi. Così l’arte italiana è presente, in uno dei luoghi di maggior prestigio al mondo, la sede dell’ONU, anche con Francesco Guadagnuolo, come già era avvenuto in precedenza con la scultura “Inno alla Vita” di Giacomo Manzù e con la scultura “Sfera con sfera” di Arnaldo Pomodoro, installata all’esterno dello stesso Palazzo.

In questo caso Guadagnuolo sensibile ai principali rischi che incombono sulla vita dei mari e degli oceani, come l’inquinamento, lo sfruttamento fuori da ogni misura della pesca e quindi delle risorse, i cambiamenti climatici e tutte le azioni sbagliate che provocano gli squilibri dell’ecosistema della vita marina. L’artista ha voluto dedicare agli oceani quattro grandi opere che misurano ciascuna 100 x 130 cm, lavori commoventi se pensiamo allo stato d’animo dell’artista nel realizzarle. Ognuna è un movimento musicale dove sono inserite le partiture autografe del M° Franco Mannino, che attraverso i toni dei colori sembra ascoltare le note musicali della sinfonia del compositore: il lento Preludio dell’Oceano Antartico che si dirada nella condizione glaciale ambientale; l’Adagio per l’Oceano Indiano ricco di tonalità che variano dai blu agli ocra con immagini del globo terracqueo, l’Allegro dell’Oceano Atlantico movimentato da pennellate di colore e dall’azione del segno, e l’Allegro non troppo in un’atmosfera delicata e argentea per l’Oceano Pacifico. Guadagnuolo ha reso una realtà o meglio una trans-realtà tra immagine, segno, colore e musica così da far leggere l’opera d’arte globalmente, attivando nello spettatore un modo nuovo di accostarsi all’opera d’arte. Inoltre Guadagnuolo ha affrontato un tema delicato, quello dell’inquinamento che sta a cuore soprattutto agli ambientalisti e scienziati di tutto il mondo. I mari sono oggi in pericolo e ne consegue un rischio per la vita in generale, compreso l’uomo. Oltre a considerare che il pianeta che abitiamo è in pericolo, dobbiamo valutare che un altro non c’è per sostituirlo.