febbraio 2009


FUTURISMOweb1.jpg

FUTURISMOwebsito.jpgFUTURISMOwebsito.jpgFUTURISMOwebsito.jpg

utop.jpg

ang.jpgang.jpgang.jpgang.jpg

Immagini da colonia modi.jpg

Immagini da colonia famyli.jpg

image0011.jpg



serra.jpg

Foto 170.jpgviso2.jpgserr.jpgserra1.jpg

il traditor.jpg



Oggi intorno all’Anfiteatro romano del I sec. d.C.  C’è un forte  vento del Nord che gira. Casa mia poggia giusto al centro di entrambi. Mi piace il vento del Nord e anche questi ruderi di duemila anni. Così ho deciso di scrivere una sorta di diario della mancanza come un libro mastro del mugnaio dove per la memoria futura si ha necessità di segnare tutte le sottrazioni al macinato e che in qualche modo diventano il segreto da confessare solo in punta di morte ai figli. Be qui, io non credo di stare a remare in punta di morte, ma con tutte queste macchine che girano ad alta velocità sulle strade, non si sa mai….meglio lasciare un segno di cattiveria narrando di personaggi, “gli artisti” della tarde che volentieri manderei all’inferno a rinfrescare i loro asciutti pennelli (= cervellino creativo). Se fossi Politi, nel senso se avessi il suo magnifico carattere, tradurrei questo compito con le parole appropriate in sua dote profonda: “ andate a fare in culo, pezzi di merda in siccità di ricerca, capaci solo di  sporcare tele e pavimenti con il lecchinaggio delle vostre lingue morte”. Ma io non sono Politi e mi diverto a scrivere storie. Non c’è bisogno di partire da molto lontano e due lustri, per cominciare, possono bastare. (UNO) Ettore Fra…casso, un ragazzino con il moccolo che mi ha tenuto impegnata un’intera estate per costruirgli la sua prima presentazione. Sotto la voce: ho bisogno di lei professore, mi aiuti, l’artistucolo si è spronato la carriera.  Gli ho trovato la galleria, gli ho dato il tema il titolo e la linea critica. Lui mi è ritornato con un tradimento dei più feroci che io abbia mai ricevuto in tutto il mio oltre mezzo secolo di vita. Bene, volete acquistare le sue opere? Bene. Io le mie (sue) le ho gettate nella monnezza perché portavano  sfiga.

IMG_4495.jpgIMG_4494.jpgIMG_4488.jpgCopia di IMG_4489.jpgIMG_4524.jpgIMG_4483.jpgIMG_45071.jpgIMG_45051.jpgIMG_45081.jpg


(F.to Giuseppe Natilli)IMG_45021.jpg

affresco sul muro del dams bologna 77.jpg

andres serrano la modella 1994.jpg

costanzo.jpg


 personale dell’artista

GIANCARLO COSTANZO

 

Titolo: Dai Sette Vizi Capitali alla Cabala Contemporanea

 

Luogo: Archetyp’Art Gallery Via Marconi, 2 Termoli

Data: 7 / 20 febbraio 2009

Inaugurazione: sabato 7 febbraio 2009 ore 18.30

Orario di apertura: ore 18.00 / 20.00 tutti i giorni compreso festivi

Direzione artistica: Antonio Picariello

Organizzazione: Nino Barone

Informazioni: www.criticart.it

Contatti: 329.4217383  archetypart@yahoo.it


Giancarlo Costanzo (Pescara 1949). Artista proveniente dall’esperienza costruttivistica ed espressionistica, a partire dal 2000 ha esplicato un’intensa attività espositiva con personali e partecipazioni a collettive di prestigio. Costituisce con artisti e critici l’associazione Pescara Art Evolution (PAE), con cui organizza mostre collettive. Ricordiamo nel 2002 al PalaUniverso di Silvi (TE)      la collettiva “Grandi maestri e pittori emergenti”, nel 2003, la mostra itinerante “Eventi d’Arte” curata dal critico/poeta Benito Sablone e condotta in varie città d’Italia, nel 2004 collettiva “ Dieci pittori in fiera” alla Vitarte di Viterbo, ancora nel 2004 e 2005 poi, è presente all’VIII e IX edizione della Fiera Mostra Mercato di Forli, curata dallo storico Francesco Gallo, sempre nel 2005 ad Agrigento è invitato da N.Basile a partecipare alla collettiva in sede Mediarte; nel 2007 sempre con la PAE organizza con gli storici, Leo Strozzieri e Aleardo Rubini, la mostra d’arte “Dialettiche in campo” presso il Museo delle Genti d’Abruzzo.

Tra le partecipazioni a collettive, ricordiamo a Roma 2003, “Sangue, latte, Cristo e Maria “ e ancora nel 2004, “Droghe” entrambe alla Monserrato Arte 900, curate da Vincenzo Mazzarella; in Spagna 2004, collettiva “Universalitzaciò delbenestar”; nel 2006 prende parte alla mostra “Problematica delle immagini”, curata da Carlo Fabrizio Carli e tenutasi al Castello Svevo di Termoli (CB); nel 2007 partecipa a Pianella (PE) all’VIII Rassegna Nazionale di Arti Visive “Ricerche Contemporanee” a cura di Leo Strozzieri, contemporaneamente è invitato a partecipare alla collettiva “In cartis” al Micro di Roma e curata da Massimo Pompeo, è inserito anche in una mostra presso il “Museo della Modernità” di Filottrano (AN), curata da Armando Ginesi.

Inoltre tra le personali: nel 2003 “Il piede incontra il barattolo” nel Book Caffè di Montesilvano (PE) a cura di M.Moretti;  nel 2005 al Castello Svevo di Termoli (CB) “Psychedelic Furs” a cura di Angelo Di Maida; nel 2006 alla Casa della Cultura di Spoltore “L’essenzialità delle linee e delle forme geometriche” con testo di Achille Pace, nel 2007 presso la Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto (AP) “Post Computer”.

E’ stato inoltre recensito da Enzo Fabiani , nel testo “Nuova arte” edizione Mondatori. Nel 2007 pubblica la sua monografia “Arte e sapienza del gioco” curata da Antonio Picariello e contributi di vari critici. Sempre nel 2007 è invitato al  XL Premio Vasto a cura di Leo Strozzieri e Maria Cristina Ricciardi, al XXXIV Premio Sulmona curata da Vittorio Sgarbi, e alla  LII Mostra Nazionale d’Arte Contemporanea  Comune di Termoli (CB) “ AISTHESIS: Memoria e Presente”, a cura di Leo Strozzieri.

Pagina successiva »